A Girifalco ” La Notte dei Briganti….. contro tutte le mafie”

GIRIFALCO 8-9 AGOSTO 2014 pur

L’evento — si legge in una nota degli organizzatori — nasce dalla  ritenuta necessità di fornire alle nuove generazioni, ed in particolare a quelle meridionali, una rivisitazione critica del periodo storico pre e postunitario. Si avverte l’esigenza di portare alla luce, dopo decenni di oblio e di negate verità, i fatti e le ragioni politiche «nazionali» ed internazionali che portarono all’annessione manu militati del Regno del Sud allo Stato Sabaudo. Ciò, senza alcuna velleità antiunitaria ma solo allo scopo di spiegare le ragioni della nascita dei tanti pregiudizi sui meridionali che, dal 1860 in poi, alimentati dai media dell’epoca, sono diventati così invasivi e permeanti che, ancora oggi persistono, provocando

10

ORGANIZZATA DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE «RADICANDO» IN COLLABORAZIONE COL COMUNE

A Girifalco «La Notte dei briganti… contro tutte le mafie»

grave danno non solo all’immagine della stragrande maggioranza dei meridionali, gente onesta e la-boriosa, ma all’economia dell’intero Mezzogiorno. Oggi gli imprenditori, oppressi da un fisco sempre più vorace, tentano di resistere ma l’aggressione ancora più vorace e violenta delle organizzazioni criminali li costringono a chiudere ancora una volta le loro aziende. Ora come allora è negata al popolo meridionale la libertà di intraprendere, di creare profitto e lavoro e di guardare con fiducia e speranza al futuro. Solo una lotta incondizionata ai nuovi aggressori può consenti-re al popolo meridionale di risorgere e di diventare faro e guida per le generazioni future.

Le mafie oramai attanagliano tutti i ranghi della società civile, della politica, dell’imprenditoria e delle istituzioni, e se non combat-tute con la forza della cultura e con il desiderio della libertà, ri-schiano di diventare gravissime ed incurabili metastasi non solo per il Meridione ma per l’intero Paese. Nutrito il programma della manifestazione che inizierà alle 19 di venerdì 8 agosto con l’apertura della seconda Fiera del Brigante (proseguirà sempre allo stesso orario sabato 9). Saranno presenti espositori di primari prodotti del settore agroalimentare e dell’arti-gianato calabrese, stand enoga-stronomici con specialità culinarie dedicate ai briganti. Da non perdere, sempre saba-to 9 agosto, alle 21, la parata stori-

ca di briganti e brigantesse con costumi d’epoca realizzati dal maestro Orlando Cimino. Il corteo partirà da via A. Migliaccio con arrivo in piazza Umberto I, dove sarà riprodotta una scena di guerriglia tipica del periodo oggetto del-la manifestazione. Alle ore 21.30 è previsto il concerto di La Van Guardia e al-le 22.30 quello de Il Parto delle Nuvole Pesanti. A mezzanotte sarà estratto il biglietto vincente della Lotteria dei Briganti. Il premio consiste in una opera pittorica di Giuseppe De Filippo, di cui è possibile ammirare la mostra di pittura Li Calabria ribelle, allestita presso la Biblioteca comunale «Rosario Rubbettino», al piano terra del palazzo municipale.

reportage LUGLIO 2014

La “Notte dei Briganti” e il concerto di Bennato entusiasmano il pubblico

Lunedì 19 Agosto 2013 Gazzetta del Sud

 

I “briganti” sfilano sul corso principale di Girifalco GIRIFALCO Associazione Radicando La “Notte dei briganti” e il concerto di Bennato entusiasmano il pubblico

La notte dei briganti, a Girifalco, ha letteralmente riempito il centro storico – sino a corso Antonio Migliaccio – di giovani, appassionati, famiglie e gente curiosa di un evento mai visto e pensato in questa portata. L’evento, organizzato dall’associazione “Radicando” presieduta dall’avvocato Vincenzo Attisani e promosso dall’amministrazione comunale di Girifalco, guidata da Mario Deonofrio, ha coinvolto più associazioni di volontari, come la Prociv, e numerosi giovani che hanno instancabilmente lavorato per la buona riuscita delle manifestazioni previste durante tutta la giornata. Dalle 17 in poi il paese è stato “assaltato” dalla rassegna d’auto e moto d’epoca (Ferrari e Harley Davidson) che hanno sostato per qualche ora sulle vie principali per farsi osservare dai curiosi. Nel cuore di corso Roma la fiera del brigante, le mostre fotografiche e pittoriche a tema sono state méta di visite per tutta la serata. Diversi artisti, anche locali come il maestro Peppino Defilippo, hanno realizzato delle opere d’arte allo scopo ed esposte nei palazzi antichi di via Roma. Alle 20 l’atteso arrivo dell’artista Eugenio Bennato nella Sala consiliare del Comune di Girifalco che ha presentato, prima del concerto serale, il suo recente scritto “Ninco Nanco deve morire”. Nella sala gremita, divenuta anche museo improvvisato di liuti ed archi realizzati dall’artigiano Giuseppe Canneto, hanno discusso assieme all’autore Vincenzo Attisani (che si è soffermato sulle questioni storiche tuttora irrisolte e riguardanti lo stato etico e culturale di un sud Italia che vuole rinnovarsi anche at-traverso l’arte) e Mario Deonofrio (che ha illustrato il suo pensiero sullo scritto di Bennato e sul fermento culturale che anima da sempre la cittadina delle Preserre catanzaresi). La breve riflessione dell’assessore alla cultura Rosanna Rizzello ha in modo incisivo e garbato evidenziato il passo culturale che con questo evento si stava compiendo nella cittadina, passo culturale possibile solamente lì dove si fa comunità e si crea aggregazione, non dove c’è attrito e malevolenza. Le conclusioni sono state tratte dall’intervento magistrale del sostituto procuratore Luigi Maffia che ha analizzato il testo, seguito da due brani scelti ed interpretati dal vivo per il pubblico presente da Eugenio Bennato. Neanche il tempo di terminare in sala consiliare, una parata di circa cento briganti solcava le vie del paese a suon di tamburi e con i costumi realizzati dal maestro sarto Orlando Cimino. L’atteso concerto è iniziato alle 22 ed ha trattenuto migliaia di persone in piazza entusiasti e divertiti, alimentando ancor di più aspettative per la prossima edizione.  (p.d.)